Siti gratis per la piccola e media impresa? Si con Google, Seat Pagine Gialle, Poste Italiane e Register

Siti e servizi gratis self provisioning per la piccola e media impresa? Google, Seat Pagine GiallePoste Italiane e Register, lanciano un’iniziativa congiunta a favore delle PMI – piccole e medie imprese italiane con lo scopo di accelerare la digitalizzazione delle aziende italiane su www.lamiaimpresaonline.it annunciato ora su http://twitter.com/#!/googlepolicyit in diretta Twitter della conferenza

Partiamo dal presupposto che su 4 milioni di piccole imprese con meno di dieci dipendenti solo una percentuale di circa il 25% ha un sito internet, quindi Google ha pensato di accelerare la digitalizzazione delle aziende italiane legandosi a dei partner di spessore: Seat Pagine Gialle, Register, Poste Italiane per offrire registrazione del dominio, creazione del sito, promozione e piattaforma di e-commerce

Da dove si accede? www.lamiaimpresaonline.it

L’offerta sarà valida per 12 mesi, dove il cliente potrà scegliere i servizi che vuole attivare, in base alle proprie esigenze:

Registrazione del dominio, hosting e piattaforma per la realizzazione del sito con spazio web fino a 10 GB, interfaccia di gestione dei contenuti, 10 caselle e-mail, sistema di statistiche real time e pannello di controllo gratuiti per 12 mesi, offerti da Seat PG con PagineGialle.

Promozione online: Coupon AdWords del valore di 100 Euro per promuovere il proprio business attraverso pubblicità sul motore di ricerca Google.

E-commerce: Piattaforma di ecommerce gratuita per 3 mesi, offerta da Register.it

Logistica e spedizioni: Cinque spedizioni gratuite (fino a 3 Kg) per le prime 500 imprese che attiveranno la piattaforma di e-commerce, offerte da Poste Italiane.

Iniziative simili sono già state lanciate in diversi paesi: Regno Unito http://www.gbbo.co.uk/ ,Spagna http://www.conectatunegocio.es/ , Ungheria http://www.netenacegem.hu/, Germania http://www.online-motor-deutschland.de/ e Australia http://www.gettingbusinessonline.com.au/ aiutando le piccole e medie imprese del mondo ad approcciarsi al mondo digitale.

Online ci sono apprezzamenti e critiche nei forum (soprattutto per il servizio) fermo restando che siamo convinti che il servizio in Italia con lamiaimpresaonline.it sarà migliore, un’ iniziativa in self provisioning non può rapportarsi con un servizio di assistenza a pagamento: sono due approcci differenti.

http://www.ukbusinessforums.co.uk/forums/showthread.php?t=159277

Anche per questi motivi Assoprovider si schiera contro l’iniziativa accusando Google di Monopolismo e adducendo il fatto che le aziende italiane non hanno bisogno di siti standardizzati.

http://www.assoprovider.it/index.php?option=com_content&task=view&id=236&Itemid=1

Non penso che l’iniziativa vada a toccare le web agency (ma per essere certi dovremmo vedere i dati delle iniziative già lanciate negli altri paesi) ed i loro clienti tipo, ma aziende medio/piccole- piccole che non hanno intenzione di legarsi a web agency o di non legarsi più. Teniamo presente che l’iniziativa è totalmente in self provisioning e come riportato nel Report  “Fattore Internet: Come internet sta trasformando  l’economia italiana” nonostante l’Italia vanti una discreta evoluzione delle infrastrutture, la carenza più evidente è quella della cultura digitale.

Quindi ben venga un aiuto alla digitalizzazione e www.lamiaimpresaonline.it

Rate this post

5 thoughts on “Siti gratis per la piccola e media impresa? Si con Google, Seat Pagine Gialle, Poste Italiane e Register

  1. Leggo tante critiche e pochi dati oggettivi. tra tutti i commenti che ho trovato online quoto @Fabio Sutto; e http://twitter.com/#!/nereo ; ne dico uno: il 20% delle aziende sotto i 10 addetti non hanno un sito web ( Eurisko)e forse non lo avranno mai ne con web agency ne con le aziende “accusate”. Colgo timori ed accuse ingiustificate, già ribadite in http://goo.gl/VtrZa, anzi se la critica è che la tipologia di siti pre assemblati non piace, le web agency dovrebbero essere contente:

    1) Il cliente non con cultura digitale può provare cosa è il mondo web e i vantaggi della comunicazione (in ogni caso non è obbligato a rinnovare in anno 2)

    2) Se il servizio non è all’altezza le web agency dovrebbero essere contente, no? Cliente insoddisfatto che ha colto i vantaggi della comunicazione online

    3) Quale web agency investe tempo e denaro di un anno per permettere ai cliente di familiarizzare col mondo web con clienti con budget di spesa very low?

    Alla lunga una digitalizzazione può essere un vantaggio per tutti. Poi critiche su accordo, sul fatto che nessuno fa beneficenza ci stanno, così costi, grafica template..ok, ma non sul dato oggettivo del 20% di aziende sotto i 10 addetti che hanno un sito

  2. Ciao Andrea,
    leggo il tuo commento e in qualità di web agency rispondo ai tuoi 3 punti:

    1) Uno dei punti fondamentali per una web agency che si rispetti è di istruire il proprio cliente, spiegargli passo passo cosa si sta creando per lui nel web e perchè. Fargli capire quali sono le azioni di web marketing che porteranno risultati e quali no. Il cliente per essere pienamente soddisfatto va reso attivamente partecipe alle dinamiche del web. Dubito che il servizio lamiaimpresaonine.it faccia un’istruzione di questo tipo

    2) Il cliente insoddisfatto non coglie i vantaggi della comunicazione online, anzi. Ne rimane scottato e pensa “tanto non serve a niente, lo sapevo io” e quando ci troviamo davanti a clienti scontenti è veramente difficile convincerli invece che un buon sito, accattivante ed efficace, abbinato ad un posizionamento mirato porta buoni contatti commerciali

    3) Non tutte le web agency lavorano con i big, c’è anche chi, come noi, ha creato prodotti di qualità per piccole imprese ed attività.

  3. C’è un’altra possibilità- Per Aziende e Professionisti con Partita IVA che cercano un modo professionale per farsi pubblicità gratuita, con LOGO, BANNER, presentazione personalizzata e pagina riservata solo all’Azienda, il consiglio è semplice: Portale Marketing Aziende (classificato nell’1% dei siti più visitati al mondo. Fonte Alexa Gruppo Amazon). Non mi dilungo a raccontarvi ciò che è già ben illustrato con esempi alla pagina:

    http://www.marketingaziende.it/marketing-aziende

    E una volta create la pagina, c’è il bottone per condividerla con un solo click su Facebook e Google+

  4. Vorrei segnalare anche il nostro CMS realizzato da un team italiano.
    Si chiama Powerpad Web CMS e consente di creare siti responsive e app dedicate per Android e iOS con un unico strumento visuale. Provate le versione gratuita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Login with Facebook:
Log In